A scuola si dovrebbe innanzitutto imparare quando figliano le cerve. E come mutano le stagioni.
E qual è il filo rosso che connette gli animali umani agli altri animali e viventi.
A scuola si dovrebbe tener presente quei processi originari, quegli assetti co-evolutivi
che rendono uno e unito il vivente.
GREGORY BATESON

Umuntu ngumuntu ngabantu - Io sono ciò che sono in virtù di ciò che tutti siamo.
PRINCIPIO SUDAFRICANO DELL'UBUNTU
CHI
A A A
Infatti...

Da qualunque parte vogliamo guardarle, le cose stanno così: la Terra è una casa comune, con le sue ricchezze ma anche i suoi limiti. E prima impareremo a riconoscerli e a tenerne conto, meglio sarà.

Molti beni di cui viviamo, infatti, sono anch'essi risorse comuni; non fosse altro perché traslocano senza sosta da una parte all’altra del globo, spontaneamente o con il nostro contributo.

È indispensabile, perciò, imparare a guardare le cose da una prospettiva più ampia e assumersi nuove responsabilità verso il luogo in cui viviamo e in cui vivranno le generazioni future.

Stringere tutti – istituzioni, scuole, imprese e singoli cittadini – una nuova alleanza e mettere in gioco competenze, passioni e specialità per capire come sostenere le reti e gli equilibri che tengono in vita noi e gli altri viventi.

È necessario, perciò, ripensare il nostro modo di misurare lo sviluppo e la qualità della vita. Immaginare e mettere in pratica nuovi modelli di convivenza, di produzione e di consumo.
torna indietro
Contattaci
Progetti per la responsabilità sociale