Solo il 20% degli italiani ha le competenze adeguate per muoversi in una società complessa.
TULLIO DE MAURO

Poiché i nostri interessi sono inestricabilmente interconnessi, dobbiamo accettare l’etica come l’indispensabile interfaccia tra il nostro desiderio di felicità e quello degli altri.
TENZIN GYATSO (Dalai Lama)
PAROLE CHIAVE
A A A
Non esistono "cose" ma relazioni tra cose, non "fatti" ma processi

Il mondo in cui viviamo è un sistema  complesso di persone, popoli e ambienti strettamente intrecciati fra loro. Un sistema di sistemi dove le scelte degli uni si riflettono sulle scelte e sulle possibilità di altri.

Affrontare le sfide del villaggio globale, dunque, vuol dire imparare ad agire in un mondo che funziona come una rete; seguire il filo rosso che unisce i fenomeni umani e ambientali e imparare a vedere i nessi circolari di cui è fatta quella che Gregory Bateson chiama "la struttura che connette".

Sapremo, così, di essere tutti parte di quel filo: di rappresentare o il problema o la soluzione. Impareremo a tener conto degli effetti delle nostre azioni sulla vita quotidiana delle persone e dei popoli, sull’ambiente e sulle generazioni future.

Ciò che facciamo in prima persona, infatti, incide sul resto del mondo e fa la differenza: può innescare circoli virtuosi o rompere equilibri vitali, risolvere problemi o al contrario generarli. Continua...

              interdipendenza
              consapevolezza dei nessi                  
responsabilità
                       


 
partecipazione                     feed back                       ricorsività  

                      
                        equilibri                                                          crescita esponenziale             
Contattaci
Progetti per la responsabilità sociale